NILDE per la ricerca: document delivery gratis per tutti

! EDIT: L’articolo che segue presenta una serie di correzioni e integrazioni, su segnalazione del team di NILDE che ringraziamo per averci contattato

 

Ricercatori, dottorandi, studenti e cittadini possono accedere gratuitamente ai servizi di NILDE (Network Inter-Library Document Exchange). Grazie ad esso, biblioteche universitarie, nazionali e comunali (sia italiane che straniere) aderenti al circuito rendono fruibile, legalmente e in regime di scambio reciproco, il proprio patrimonio su
richiesta dell’utente, che riceve copia di singoli articoli scientifici e porzioni di volumi. Il document delivery non è limitato ai testi privi di copyright e quindi al mondo Open Access, ma all’intero materiale presente nelle biblioteche consorziate. Praticamente, le istituzioni aderenti mettono in comune i loro abbonamenti a JSTOR e alle riviste scientifiche, che costano diverse migliaia di euro.

Al network aderiscono quasi tutte le università italiane. Non è l’utente che va a caccia della biblioteca che conserva quell’articolo introvabile del 1973 in tedesco sulla storia della ferrovia di Amburgo che cerca da tanto, bensì i bibliotecari degli enti aderenti. Bastano un paio di click, comodamente da casa.

L’ente tramite il quale l’utente si è iscritto al circuito fornisce al richiedente fotocopie dei documenti richiesti. In alternativa, viene inviata una copia digitale temporanea (tiff, pdf) degli stessi documenti ed unico scopo di velocizzare il processo di trasmissione, mentre l’utilizzo della copia digitale, a meno che le clausole contrattuali in essere non consentano diversamente, resta in ogni caso limitato alla sola possibilità di effettuarne un’unica stampa su carta, come qui riportato. All’interno della community NILDE le biblioteche scambiano i documenti in maniera quasi sempre gratuita, nel rispetto della legge sul copyright e dei contratti di licenza con gli editori. L’argomento può essere approfondito qui e qui. L’utente riceverà SEMPRE una copia cartacea della pubblicazione dalla biblioteca alla quale si è rivolto.

Come fare?

Studenti, dottorandi e dipendenti delle università possono rivolgersi a qualsiasi biblioteca universitaria e registrarsi al servizio NILDE. In alternativa i cittadini possono cercare la biblioteca pubblica a loro più vicina, utilizzando il filtro “provincia” e “tipo istituzione= altro ente pubblico”, e registrarsi. La biblioteca dovrà accettare la richiesta di registrazione, e invierà una e-mail di abilitazione al servizio. Da quel momento sarà possibile iniziare a usare NILDE, seguendo le istruzioni del manuale d’uso per utenti. Cerca qui la biblioteca più vicina a te.

Grazie a NILDE circa 70.000 utenti svolgono ricerca in serenità e autonomia senza mettere il naso fuori di casa. Il servizio è purtroppo poco pubblicizzato, e molti di noi si sono sobbarcati costi di viaggio inutili prima di venire a conoscenza del software web. NILDE nasce con l’idea di condividere legalmente risorse bibliografiche in spirito di collaborazione reciproca e (prevalentemente) in maniera gratuita. Nello stesso ordine di idee, invitiamo i nostri lettori a condividere con colleghi e aspiranti giovani ricercatori informazioni sull’esistenza del servizio.

Disponibili qui le istruzioni complete e qui le FAQ. Clicca qui per accedere al servizio.

Parlane con i tuoi bibliotecari di fiducia!


 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *