Episodio 4.

Episodio 1                                  Episodio 2                                    Episodio 3

                         censimento mappe cartine archivi                            Cartes, globes et plans #3


Mappe, cartine, atlanti: una risorsa preziosa nell’ambito delle Digital Humanities e uno strumento trasversale a moltissime discipline e ricerche. Non solo: mappe e cartine possono abbellire una presentazione o servire per creare una bella locandina (ne abbiamo parlato qui).

Eccoci quindi la quarta puntata di questo inesauribile censimento. Se gestire le fonti d’archivio è un problema, questo è il nostro tutorial sul software Tropy, completamente gratuito. Se invece sei curioso/a di scoprire altri archivi digitali (di libri e manoscritti), in questa sezione ne abbiamo recensiti alcuni. Ora passiamo al censimento:



1. University of Minnesota – Umedia Libraries.

L’archivio contiene in tutto 161.000 oggetti digitalizzati. La 15th Century, Ancient Libya, university of minnesotaricca collezione di mappe del XV e XVI secolo, oltre ovviamente a moltissimi documenti dei secoli più recenti, supera i 10.000 documenti. Vi si trovano carte e mappe di ogni tipo e regione, compresa una folta collezione di mappe cinesi e giapponesi. La UM ha un account twitter (e account per numerosi social) per restare aggiornati sulle novità.

  • Temi ed epoche: Tutte, a partire dal XV secolo. Stati Uniti, Cina, Giappone, Asia, Atlantico, Europa.
  • Quantità: 11.752 (al momento).
  • Modalità di accesso e dettagli: Il catalogo è facilissimo da sfogliare ed è altrettanto facile (con il pulsante in basso a destra) scaricare le singole mappe. Sembra che la risoluzione massima sia 1920p, quindi in alta definizione ma non di più.


2. Jagiellonian Digital Library (Polonia)

Dei più di 750.000 documenti digitali dell’archivio, che raccoglie le collezioni di tutte le facoltà, le mappe non sono molto numerose; sono tuttavia sono ben organizzate e facilmente accessibili. Inoltre il sito è tradotto anche in inglese.

  • Temi ed epoche: Storia mitteleuropea ed est-europea dal IX secolo.
  • Quantità: 1151 documenti cartografici.
  • Modalità di accesso e dettagli: il catalogo è chiaro e dotato di classici filtri per trovare i documenti, che si possono scaricare dal pulsante nella colonna a sinistra. Aprendo il documento, invece, si accede alla visuale online, con la possibilità di aggiungere il documento ai preferiti e di analizzare i metadata.


3. National Library of Scotland

La vasta collezione si concentra sulla Scozia e sugli UK, ma non mancano alcune mappe e atlanti del mondo e di alcuni paesi europei. Le collezioni spaziano da mappe geologiche a militari, marittime a amministrative. La NLS ha anche un account twitter per rimanere aggiornati sui nuovi progetti e le digitalizzazioni recenti.

  • Temi ed epoche: UK, Scozia, mondo; dal XVI secolo in poi.
  • Quantità: non definita
  • Modalità di accesso e dettagli: purtroppo non è possibile consultare la totalità del catalogo in un colpo solo. Tuttavia le categorie (nella colonna di sinistra) sono chiare ed è facile trovare ciò che si cerca. Una volta aperta la categoria desiderata è possibile poi navigare su una mappa georeferenziata da cui si accede ai singoli documenti.


4. American Geographical Society, University of Wisconsin (Stati Uniti).

Questo archivio è dedicato esclusivamente ai documenti cartografici. La sezione del blog contiene news sulle collezioni specifiche e sui progetti della Geographical Society. Il sito ha anche una parte di georeferencing delle mappe.

  • Temi ed epoche: Tutto. Storia globale, continente americano, Sud-Est asiatico, India, Francia.
  • Quantità: 18.000
  • Modalità di accesso e dettagli: il catalogo è semplice e chiaro. Ogni documento può essere caricato in dimensioni piccole, medie oppure reali (ma non specificate). Oppure si può analizzare il documento direttamente online con Mirador.

censimento archivi



5.  Princeton University Library (Stati Uniti).

La collezione degli Archivi di Princeton è vastissima, e i documenti digitalizzati superano i 3.000.000. Le mappe e documenti cartografici disponibili online sono però 12.000. Riguardano tutte le epoche e le collezioni spaziano dai tradizionali atlanti alle mappe assicurative.

  • Temi ed epoche: Tutti. Tuttavia i documenti più antichi (dal IX al XVI secolo) non sono accessibili senza un proxy.
  • Quantità: 12.685.
  • Modalità di accesso e dettagli:
  • su Geospatial data si possono trovare le mappe (5.300.000 di documenti) direttamente sull’atlante del mondo, scaricando poi il file geo-tiff. Dalle prove che abbiamo fatto si tratta prevalentemente di dati climatici e statistici. La collezione Sanborn, che si concentra sulle mappe del New Jersey, è listata qui. Dal catalogo generale online, invece, i documenti reperiti sono poco più di 12.000, e la lista rinvia all’archivio in cui il documento è custodito; da qui – cioè cliccando sul link di fianco al pulsante “online” è poi semplice scaricare la mappa in formato PDF.


6. Mapová sbírka přf uk, Charles University (Repubblica Ceca).

Visuale aerea di Vienna

Il portale include una vasta collezione di mappe e cartine digitali, e include diverse risorse collaterali tra le quali una collezione di atlanti e mappamondi visibili in 3D. Dalle nostre ricerche non siamo riusciti a capire il perimetro dei documenti; sicuramente le collezioni sono ricche per quanto riguarda l’Europa nella sua storia moderna e contemporanea. Il resto è da esplorare! 

  • Temi ed epoche: non definite; sicuramente Europa, storia moderna/contemporanea.
  • Quantità: quasi 30.000 documenti liberamente accessibili.
  • Modalità di accesso e dettagli: Il catalogo è chiaro e sobrio, ma i criteri di ricerca sono relativi ai metadati dei documenti e non al loro contenuto; questo rende un po’ avventurosa la ricerca. Si può cercare per parole chiave, e questo migliora solo parzialmente le cose: i documenti sono archiviati con i titoli in lingua originale, perciò bisogna essere sicuri di cosa si cerca e stare attenti allo spelling. Dalla pagina del documento, poi, è facile scaricare il documento cliccando sul link (o su uno di quelli disponibili) nella colonna di sinistra.

 



7. Brigham Young University (Stati Uniti).

La collezione dell’università è interamente disponibile su archive.org (il portale di cui abbiamo parlato più approfonditamente in questo articolo). Non è particolarmente ampia, ma è interessante in particolare per quanto riguarda gli Stati Uniti e il Nord America.

  • Temi ed epoche: Continente Americano, Nord America, Centro America, Stati Uniti. Dal XVII secolo in poi.
  • Quantità: ca. 400
  • Modalità di accesso e dettagli: L’accesso è libero sulla piattaforma Archive, che permette di visualizzare e scaricare i singoli documenti in vari formati a seconda della disponibilità.


Appello:

Esistono praticamente infinite collezioni digitali di mappe: se ne conosci una, raccontala a noi e agli altri lettori e lettrici di AIR!

Leave a Reply