italy    
Check other recent calls and fellowships.       Keep updated on Twitter and Facebook.


italy COSA

Call for papers per il panel “Generi e apprendimenti: nuove sfide cognitive, didattiche e educative”, all’interno del XII Convegno Nazionale AIS – Associazione Italiana di Sociologia, “Sociologia in Dialogo: cervello, algoritmo, valutazione”.

QUANDO E DOVE

Napoli, 23-25 gennaio 2020.

TEMA

Esiste una vasta gamma di stereotipi sulle differenze di genere nellea bilità cognitive e nei comportamenti di apprendimento negli ambiti dell’educazione formale, non formale e informale (Dumais, 2002). Su tali convinzioni spesso si innestano processi derivanti da più ampie dinamiche sociali che producono aspettative, modellano comportamenti e stimolano interessi per alcune competenze disciplinari piuttosto che per altre, finendo per condizionare le preferenze di studenti e studentesse (Buchmann,2008; Kanny et al., 2014). Inoltre, la femminilizzazione dell’istruzione superiore e universitaria e il sorpasso delle donne nelle iscrizioni e nei livelli di achievement(OECD, 2016) non sembrano scalfire le diseguaglianze di genere nelle opportunità lavorative come nel rendimento economico dei titoli di studio e segnalano il rafforzarsi dei modelli culturali di mascolinità refrattari agli investimenti in istruzione (Morris, 2012).

Sebbene le indagini su larga scala dimostrino una graduale tendenza alla omogeneizzazione tra studentesse e studenti nei risultati di apprendimento della matematica e delle scienze – mentre permane il gap maschile nella lettura, nella scrittura, nella comprensionee nella financial literacy (OECD,2015,2017) – restano aperte questioni di differenziazione nelle comunità di pratica, nei contesti informali e non-formali (Srivastava, Banaji, 2011). Le neuroscienze hanno esplorato la mente e i processi neuronalidell’apprendimento,senza tuttavia giungere a conclusioni definitive (Miller, Halpern, 2014). Spetta,invece,alla ricerca sociologicaadottare un’ottica di generenell’indagare un più vasto insieme di fattori alla base dell’apprendimento (Cerulo, 2010):

−i contesti socioculturali,gli approcci dello

viluppo cognitivoe l’impatto degli stereotipi di genere

−le influenze del playing, del gaming e dei vissuti nel corso della socializzazione

−le differenze di genere nell’orientamento scolastico e formativo

−le dinamiche relative ai gruppi dei pari

−i materiali e gli strumenti di apprendimento

−gli habitus di genere che permeano la società nel suo complesso.

Inoltre, la recente pervasività deglistrumenti digitali ha contributo a rinvigorire l’interesse per i processi di apprendimento, preannunciando, in molti casi in modo retorico, una vera e propria rivoluzione nelle metodologie, nei curriculum e negli effetti dell’apprendimento digitale (Simone, 2012). Che impatto stanno avendo queste trasformazioni sulle diseguaglianze e le differenze di genere? La subordinazione della scrittura e della lettura tradizionali agli imperativi e all’ubiquità degli strumenti digitali in che modo influenza gli apprendimenti dei bambini e delle bambine? Esistono modelli di genere sottesi e riprodotti dalle nuove modalità di microlearning, mobile-learning o dalla gamification? Alla luce delle tematiche richiamate, sisollecitaa presentare contributi di taglio teorico, empirico o teorico-empirico che affrontino uno o più dei seguenti aspetti:

−Differenze e diseguaglianze di genere in relazione ai contestidi apprendimento tradizionali e innovativi

−Relazioni tra l’uso delle ICT fuori e dentro i contesti formativi e differenze di genere

−Modelli culturali, stratificazione sociale e stereotipi di genere nelle pratiche di socializzazione

−Gender gaps, need for achievemente carriere professionali

−Approcci sociologici ai processi cognitivi, come chiavi interpretativedelle differenze di genere nell’apprendimento

−Orientamentiscolastici e universitari, preferenze e risultati di apprendimento secondo il genere

−Dispersione scolastica e differenze di genere

−Discipline STEM e processi di inclusione/esclusione femminile

−La formazione dei docenti alla dimensione del genere

−Generi e politiche educative

−Generi, apprendimenti digitali e gamification

−Valutazione degli apprendimenti e differenze di genere

−Genere, età e modelli di apprendimento

SCADENZA E CANDIDATURA

Le proposte di contributo verranno sottoposte ad un processo di selezione basato su peer review. Per partecipare, inviare un abstract ai seguenti indirizzi: genere@ais-sociologia.it ; segretarioaiseducazione@gmail.com

L’abstract, di almeno 250, massimo 500 parole, deve includere nome, cognome, istituzione di afferenza, indirizzo mail degli autori, titolo e 5 parole chiave. Le proposte vanno inviate entro e non oltre il 10 novembre 2019. Nell’oggetto della mail inserire la dicitura: PROPOSTA_EDU_GENERE

L’esito della selezione verrà notificato agli autori entro il 20 novembre 2019.


What we do || Who we are || Join AIR project.
 

Un pensiero riguardo “10/11/19 – Napoli (IT). CFP “Generi e apprendimenti: nuove sfide cognitive, didattiche e educative”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *