italy
Check other recent calls and fellowships.       Keep updated on Twitter and Facebook.


Non risolve tutti i problemi, ma certamente può aiutare ad acquisire una nuova prospettiva per affrontarli o a scoprire qualche risorsa utile in proposito: questo potrebbe già da solo essere un buon motivo per esplorare Hurry Slow, un podcast in lingua inglese ideato e condotto dalla scrittrice Jocelyn K. Glei per stimolare i suoi ascoltatori a esser “più produttivi, creativi e resilienti grazie al semplice gesto di rallentare”

Al momento della stesura di questo articolo (marzo 2019), Hurry Slow propone circa una quarantina di puntate, nelle quali, di volta in volta, è intervistato un/a diverso/a esperto/a sul tema del giorno. Gli argomenti spaziano da come affrontare l’ansia o l’ossessione per l’efficienza, sino ad arrivare alla gestione del tempo o di un burn out. Non mancano riflessioni sulle modifiche del comportamento indotte dalla tecnologia e, soprattutto, contributi che affermano l’importanza di rimanere centrati in sé, alla ricerca del proprio equilibrio psico-fisico, piuttosto che di irreali obiettivi perseguiti a costo della propria salute.  

 

Pro

Hurry SlowlyA differenza di altro materiale reperibile in rete, Hurry Slow presenta un approccio sfaccettato e abbastanza concreto nei riguardi di tutto quel che riguarda la gestione del lavoro e la messa a frutto delle proprie potenzialità. Anziché fornire rimedi sbrigativi, il podcast propone un ventaglio di voci e di suggerimenti con cui confrontarsi. 

Come detto sopra, ogni episodio – di durata variabile da pochi minuti a un’ora – è dedicato a un differente ospite ed argomento. Di ogni puntata vengono fornite la scaletta, le citazioni memorabili e una breve lista di link di approfondimento.

 

Contro

Purtroppo non vi sono trascrizioni dei podcast e questo potrebbe rappresentare un problema per chi non possiede una buona padronanza dell’inglese (ma, per fortuna, gli ospiti parlano in maniera piuttosto chiara).

 

Per riassumere

Hurry Slow può offrire molti spunti a coloro che si muovono nel mondo della ricerca e dello studio, grazie alla sua costante attenzione per temi quali la stimolazione della creatività, l’equilibrio vita-lavoro, il contrasto all’ansia e l’importanza della giusta comunicazione.

 


What we do || Who we are || Join AIR project.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *